La vocazione vitivinicola della famiglia risale agli inizi del secolo scorso ma solo recentemente si è trasformata in attività professionale. Sono tanti i ricordi, tramandati di generazione in generazione, legati alla raccolta e alla pigiatura dell’uva: una lunga storia che parla di fatica e passione per la terra. Un racconto che spesso, per volontà o per destino, è stato scritto da donne.

L’azienda agricola Baraccone deve il suo nome alla località omonima, presso Folignano di Ponte dell’Olio, dove, ai primi del ‘900, fu fondata la cantina che qui operò, in modo amatoriale, per circa un secolo e dove tuttora sono situati i più vecchi vigneti. Qui, in passato, si fermavano le giostre itineranti e i circensi rappresentavano i loro spettacoli (baraccone in dialetto piacentino significa giostra). Da questi ricordi ha preso forma il marchio dell’azienda raffigurante un giocoliere.