L’azienda agricola occupa il colmo di una collina i cui versanti sono ingentiliti dai vigneti che qui si sviluppano nel loro corpo principale. I terreni sono per la maggior parte orientati a sud-est e si presentano ricchi di argille rosso-brune ferretizzate che, con forte presenza di ossidi e idrossidi di ferro, contribuiscono alla struttura e alla potenza dei vini. Il sistema di allevamento prevalente è il Guyot, forma che consente di garantire condizioni fisiologiche ottimali per la vite, un adeguato microclima in prossimità della vegetazione ed un aspetto estremamente ordinato del vigneto. I terreni vengono tenuti inerbiti naturalmente e periodicamente sfalciati. Il principio che guida tutte le scelte di gestione del vigneto è quello di ridurre al minimo la pressione delle malattie contenendo parallelamente gli interventi di difesa. La corretta gestione della parete vegetativa rappresenta il principale mezzo per ottenere la migliore qualità della materia prima ossia un’uva ben matura, carica di colore, profumi, aromi e, soprattutto, sana.